0564 427725 info@angolopratiche.com

VARIAZIONI IPT – AGGIORNAMENTO 166 – anno 2017

VARIAZIONI IPT – AGGIORNAMENTO 166 – anno 2017

OGGETTO: Variazioni importi IPT anno 2017 e altre modifiche normative.

Con la presente circolare si intende dare notizia, come d’uso, delle variazioni agli importi IPT e delle modifiche apportate al Regolamento IPT da parte di alcune Amministrazioni Provinciali, comunicate ad oggi a questo Servizio, che entreranno in vigore dal 01/01/2017, unitamente ad altre modifiche normative.

Un paragrafo a parte viene dedicato alle ricadute IPT conseguenti il riordino del sistema della Autonomie Locali della Sardegna – di cui alla Legge Regionale n.2 del 4 febbraio 2016 – e all’abolizione delle Province del Friuli Venezia Giulia prevista dalla Legge di bilancio 2017.

RIORDINO AUTONOMIE LOCALI SARDEGNA

PROVINCIA SUD SARDEGNA: TARIFFE , REGOLAMENTO IPT E INCLUSIONE DELLE PROVINCE DI CARBONIA IGLESIAS E MEDIO CAMPIDANO:

La Provincia Sud Sardegna – che si aggiunge alla Città Metropolitana di Cagliari e alle Province di Sassari, Nuoro e Oristano – è composta dai seguenti territori:

• la Provincia “inclusa” di Carbonia Iglesias;
• la Provincia “inclusa” di Medio Campidano;
• 54 Comuni provenienti dalla Provincia di Cagliari (vedasi Tabella — All.3);
• 1 Comune (Seui) ex Provincia di Ogliastra;
• 1 Comune (cenoni} ex Provincia di Oristano.

Per un determinato periodo di tempo (presumibilmente alcuni mesi), in attesa di significative modifiche alle procedure, sarà necessario mantenere l’attuale distinta competenza delle formalità PRA.

Infatti, le modifiche SW per la gestione unitaria a livello PRA e IPT dell’intero territorio della Provincia del Sud Sardegna, così come risultante a seguito del riordino territoriale, sono di una certa rilevanza e, dovendo essere concordate anche con il Dipartimento Trasporti (con riferimento alle formalità gestite con le procedure STA, ex DPR 358/2000), devono essere inserite nei piani di lavoro di entrambe le Amministrazioni.

Si informa inoltre che la Provincia Sud Sardegna, ha stabilito di applicare la maggiorazione del 30% alla Tabella di cui al D.M.435/98 a far data dal 01.01.2017; Il criterio di decorrenza adottato dalla nuova Provincia è quello della data presentazione formalità.

Inoltre la Provincia ha adottato il proprio Regolamento IPT del quale si descrivono per punti le casistiche introdotte:

> trasferimenti di proprietà ex art.2688 c.c.;
> trasferimenti di proprietà a tutela del venditore;
> cancellazione ipoteca;
> esenzione ONLUS;
> esenzione IPAB;
> agevolazioni atti societari;
> agevolazioni disabili sensoriali;
> agevolazioni per successione ereditaria;
> dichiarazione sostitutiva per uso non professionale per
agevolazioni veicoli trentennali;
> modico valore pari a 17.00;
> interessi legali.

In attesa che la Tabella località venga aggiornata secondo quanto sopra accennato, le tariffe stabilite dalla citata Provincia e il relativo Regolamento IPT verranno applicati dal 1° gennaio 2017 per le formalità di competenza Carbonia Iglesias e Medio Campidano (che, soppresse nell’ambito del riordino delle Autonomie Locali della Sardegna, confluiscono nella Provincia in parola), nonché per le formalità di competenza Cagliari (limitatamente ai Comuni di cui alfa Tabella citata – All.3), con relativa gestione attraverso le procedure SW di calcolo importi.

Viceversa, non risulta possibile, per le motivazioni di cui sopra (aggiornamento Tabelle Località), implementare il SW di calcolo importi con riferimento alle formalità di “competenza” dei Comuni di Seui e Genoni. Pertanto, in attesa delle modifiche sw, le formalità interessate da agevolazioni/esenzioni non gestite dal SW calcolo importi dovranno essere richieste solo agli Uffici periferici ACI e saranno gestite con “forzatura
importi” da parte degli operatori PRA secondo le usuali modalità.

Con riguardo alle formalità di prima iscrizione, al fine di evitare disagi all’utenza, è consentita la gestione fuori dalle procedure STA (ovvero, utilizzando le procedure “Prenota motorizzazione”e Copernico).

ABOLIZIONE PROVINCE FRIULI VENEZIA GIULIA

Si comunica che, con la Legge Costituzionale 28 luglio 2016, è stato modificato lo Statuto speciale della Regione Autonoma FVG e, di conseguenza, sono state soppresse le Province al proprio interno.

In coerenza con la suddetta modifica dello Statuto, nella Legge di Bilancio 2017 è stato previsto che l’Imposta sulle formalità di trascrizione, iscrizione e annotazione dei veicoli viene attribuita alla Regione Friuli Venezia Giulia, a decorrere dal 1 gennaio 2017, e ad essa sarà quindi destinato il relativo gettito.

In attesa che la Regione emani il proprio Regolamento IPT e deliberi la percentuale di maggiorazione da applicare alle formalità di propria competenza, rimarranno in vigore le norme pregresse, cioè gli attuali Regolamenti provinciali.

Per quanto detto, di fatto, in questa fase transitoria, nulla viene modificato per la gestione delle formalità di competenza delle quattro Province del Friuli, sebbene siano state soppresse, ad esclusione del riversamento delle somme riscosse a titolo di IPT che verrà effettuato, da ACI, a favore della Regione Friuli Venezia Giulia, secondo le modalità fissate dalla Regione stessa.

VARIAZIONI TARIFFARIE E REGOLAMENTARI IPT

La Provincia di Ancona, nel dettaglio, ha modificato la percentuale di maggiorazione da applicare alle tariffe IPT di cui alla Tabella allegata al D.M.435/98.

Con delibera n.2185 del 07/12/2016 ha introdotto le seguenti novità:

➢ eliminazione agevolazioni “veicoli eco compatibili”;
➢ art. 2688 c.c. nuovo regolamento IPT;
➢ successioni ereditarie;
➢ esenzione IPT per formalità (di natura traslativa o dichiarativa) in favore di ONLUS e Associazioni di volontariato ex lege 266/1991.

La Provincia di Ancona ha inoltre ridotto a tre anni il limite temporale ai fini della richiesta del rimborso IPT.

La Città Metropolitana di Roma Capitale ha introdotto innovazioni a fronte delle sotto elencate casistiche:

➢ agevolazioni successioni ereditarie;
➢ agevolazioni disabili sensoriali;
➢ agevolazioni per veicoli ecologici;

> esenzione per veicoli acquistati dalla Città Metropolitana di Roma.

Tutte le modifiche e integrazioni sopra descritte sono state recepite nel SW del calcolo importi ed entreranno in esercizio dal 02/01/2017.

MODIFICA AL SAGGIO DEGLI INTERESSI LEGALI

Con Decreto del 07/12/2016 (pubblicato in G.U. n. 291 del 14/12/2016), il Ministro dell’Economia e delle Finanze ha stabilito la misura del saggio degli interessi legali per l’anno 2017 fissata, a partire dal 1 gennaio p.v., a 0,1 %.

Gabriele Cinelli

Consulente alla circolazione dal 2007 ha fondato lo studio di consulenza "Angolo Pratiche di Cinelli Gabriele e Nuzzolo Antonella Snc" del quale è tuttora titolare.
Chiudi il menu